Neo-catecumenali - Parrocchia San Giuseppe all'Aurelio

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Neo-catecumenali

Gruppi parrocchiali

Il Cammino Neocatecumenale è un itinerario di formazione cattolica al servizio del Vescovo, come una delle modalità di attuazione diocesana dell’iniziazione cristiana e dell’educazione permanente della fede. Vissuto in seno alle parrocchie, in piccole comunità costituite da persone di diversa età e condizione sociale, il Cammino Neocatecumenale si attua secondo le linee contenute nello Statuto (Pontificio Consiglio per i Laici, 11 Maggio 2008) e nei 13 volumi del Direttorio Catechetico del Cammino Neocatecumenale (Pontificio Consiglio per i Laici, 26 Dicembre 2010); questo itinerario ha lo scopo di portare gradualmente i fedeli all’intimità con Gesù Cristo e di renderli soggetti attivi nella Chiesa e testimoni credibili della Buona Novella.

Il Cammino Neocatecumenale ebbe inizio nel 1964 fra i baraccati di Palomeras Altas, a Madrid, per opera di Francisco José Gómez-Argüello (detto Kiko) e Carmen Hernández che, su domanda di quegli stessi poveri con i quali vivevano, cominciarono ad annunciare loro il Vangelo di Gesù Cristo. Successivamente ai due si unì anche don Mario Pezzi e con il passare del tempo questa opera di evangelizzazione si concretizzò in una sintesi catechetica fondata sul tripode “Parola di Dio-Liturgia-Comunità” e finalizzata a condurre le persone alla comunione fraterna e a una fede matura. Questo nuovo itinerario di iniziazione cristiana, frutto del rinnovamento suscitato dal Concilio Ecumenico Vaticano II, incontrò il vivo interesse dell’allora arcivescovo di Madrid che incoraggiò gli iniziatori del Cammino a portarlo nelle parrocchie che lo richiedessero. Esso si diffuse così gradualmente nell’arcidiocesi di Madrid e in altre diocesi spagnole. Nel 1968 gli iniziatori del Cammino giunsero a Roma e si stabilirono nel Borghetto Latino e con il consenso di Sua Emminenza il Cardinale Angelo dell’Acqua, all’epoca Vicario Generale di Sua Santità per la città di Roma e Distretto, si cominciò la prima catechesi nella parrocchia di Nostra Signora del Santissimo Sacramento e Santi Martiri Canadesi. A partire da quella data il Cammino si è andato via via diffondendo in diocesi di tutto il mondo. Le prime catechesi e la nascita della I Comunità Neocatecumenale nella nostra parrocchia si ebbero nel 1999 per desiderio dell’allora parrocco di San Giuseppe all’Aurelio, Padre Alberto Mannunza. Oggi la I Comunità conta una ventina di fratelli, il responsabile è il Sig. M. Moretti e il presbitero P. Israel.

A più riprese e in diversi modi, il servo di Dio Giovanni Paolo II ebbe a sottolineare l’abbondanza di frutti di radicalismo evangelico e di straordinario slancio missionario che il Cammino Neocatecumenale porta nella vita dei fedeli laici, nelle famiglie, nelle comunità parrocchiali e la ricchezza di vocazioni che esso suscita al sacerdozio e alla vita religiosa, rivelandosi un «itinerario di formazione cattolica, valida per la società e per i tempi odierni» (AAS 82 [2006] 1513-1515). A sua volta, il Santo Padre Benedetto XVI ha affermato: «La vostra azione apostolica intende collocarsi nel cuore della Chiesa, in totale sintonia con le sue direttive e in comunione con le Chiese particolari in cui andrete ad operare, valorizzando appieno la ricchezza dei carismi che il Signore ha suscitato attraverso gli iniziatori del Cammino. (Insegnamenti di Benedetto XVI II, 1 [2006] 58-59).

Ci incontriamo tutti i MERCOLEDI alle 21 per la Liturgia della Parola e tutti i SABATO alle 21 per la Celebrazione Eucaristica (per tutti).

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu